ONDE D'URTO FOCALI

DESCRIZIONE

L’onda d’urto focale rappresenta una valida terapia non invasiva nel trattamento di patologie ossee, muscolari e tendinee.

Le onde d’urto sono classificate come onde acustiche ad alta intensità costituite da impulsi pressori della durata di una frazione di tempo molto breve e distanziati tra loro che producono effetti meccanici. L’elevata energia può essere convogliata in un punto focale con lo scopo principale di trasferirla sul tessuto osseo per stimolare processi riparativi e sui tessuti molli per l’attivazione di processi biologici con effetto antinfiammatorio e antidolorifico.

Con il centramento ecografico è possibile localizzare esattamente la lesione sulla quale poi andare ad eseguire l’onda d’urto.

GLI EFFETTI

I tre effetti principali dell’onda d’urto sono:

  • Azione antalgia, diminuzione della sensazione del dolore dovuta alla modificazione dell’eccitabilità delle terminazioni nervose dolorifiche e la liberazione di sostanze che diminuiscono la loro percezione.

  • Azione antinfiammatoria, stimola la formazione di nuovi vasi sanguigni con conseguente maggior afflusso locale di sangue e di nuove cellule, con notevole spinta alla riparazione di microlesioni ed al miglioramento del trofismo tessutale.

  • Azione osteoinduttiva, formazione di microfratture e sanguinamento nella zona focale, il conseguente ematoma perifocale rappresenta il primo stadio della ripresa del processo ripartivo ed innesca i successivi eventi attraverso un aumento del flusso ematico locale associato alla riattivazione di fattori che stimolano la formazione del tessuto.

onde d'urto focali calcificazioni

CAMPI DI APPLICAZIONE

Ritardi di consolidazione, Pseudoartrosi, Calcificazioni periarticolari, Tendinopatie (Epicondiliti, Epitrocleiti, Periartriti scapolo omerali), Osteonecrosi, Fratture da stress, Lesioni Muscolari (Fibrosi, calcificazioni muscolari).

SPECIALISTI

Dott. Alessandro Ditta

Specialista in Ortopedia

Dott. Anselmo Pallone

Specialista in Ortopedia